Come Preparare Caprese Fritta

Ecco io se devo dire la verità non vado matta per il fritto forse anche perchè a me non piace molto friggere! In famiglia però mio marito lo apprezza molto. E’ sicuramente vero che alle volte una bella porzione di patatine o polpette fritte è meglio dei cibi cotti al forno! Così per accontentare il bambino grande come lo chiamo io ho ideato questo sfizio fritto. Il risultato non è stato per niente male! Vi lascio la ricette se volete provarla.

Ingredienti per 4 porzioni
2 mozzarelle
un pomodoro piccolo
qualche foglia di basilico
1 uovo
pangrattato
sale
olio per friggere

Procedimento
Tagliare la mozzarella a fettine. Fare delle fette sottili di pomodoro. Formare dei panini di mozzarella mettendo una fetta di formaggio una di pomodoro una fogliolina di basilico e ancora mozzarella. Passare il sandwich così composto nell’uovo e nel pangrattato facendo aderire bene la panatura.
Friggere in abbondante olio bollente. Salare.

Come Preparare Capuccino di Polpo

Avete mai mangiato un polpo nel cappuccino?

Ingredienti
Un polpo di medie dimensioni
4 patate medie
1 limone
Prezzemolo
Olio evo
Sale nero (per decorare)
Sale e pepe

Procedimento
Prima di tutto pulite il polpo. Cospargetelo di sale grosso e ponetelo sotto un getto di acqua fredda. Procedete eliminando ogni piccola impurità presente sui tentacoli e, girando la testa del polpo al contrario, pulite accuratamente l’interno. Lessate in una pentola con abbondante acqua, fino alla piena copertura del pesce, per 15/20 minuti circa. Per tener vivo il colore appena cotto ponetelo in un’ampia ciotola con acqua e ghiaccio. Tagliate il polpo a pezzetti e conditelo con olio evo, il succo di un limone, sale, pepe e prezzemolo tritato. Nel frattempo lessate le patate. Una volta cotte lasciatele intiepidire, passatele con un minipimer in un bicchiere e create un composto piuttosto cremoso aiutandovi con qualche goccio di olio evo. Adagiate il polpo al centro della tazza, coprite con la crema di patate e spolverizzate con il sale nero.

Come Preparare Branzino in Crosta di Sale

La cottura del pesce al sale ha tantissimi vantaggi è semplice, si prepara in un attimo, non si aggiungono grassi e una volta spaccata la crosta di sale il pesce è cotto perfettamente e sprigiona tutto il suo aroma. Prepariamo un branzino in crosta di sale.

Ingredienti per 4 persone
2 branzini da 400g
2 rametti di rosmarino
10 foglie di salvia
2 spicchi di aglio
Olio extra vergine di oliva
2 kg sale grosso
Fette di limone e di arancia

Procedimento
Lavate e asciugate i branzini. Sbucciate l’aglio. Farcite il ventre di ogni branzino con una fetta di limone e di arancia, uno spicchio di aglio tagliato a metà e una macinata di pepe. Mettete anche due foglie di salvia, un rametto di rosmarino e un filo d’olio extra vergine di oliva.

Richiudete bene il pesce premendolo con le dita. Versate in un tegame da forno uno strato di sale grosso di circa 2 cm di spessore, adagiatevi sopra i branzini.

La restante parte di sale conditela con il rosmarino e la salvia; coprite il pesce completamente con essa.

Infornate e lasciate cuocere in forno preriscaldato a 200°C per 30 minuti.

Come Riparare un Ombrello

Visto che la maggioranza dei danni agli ombrelli si può riparare, non liberarti subito del tuo ombrello nel caso in cui non si dovesse aprire durante un temporale o si rivoltasse all’insù. Richiudilo meglio che puoi e portalo a casa per cercare di aggiustarlo.

Il meccanismo di un ombrello può sembrare complicato, ma in realtà si tratta di un semplice sistema di leve che tirano il tessuto azionato da un bottone centrale lungo il manico. Se le aste sembrano attorcigliate o piegate nella direzione sbagliata, spesso per risolvere il problema è sufficiente raddrizzarle, riportandole a una a una alla forma e alla posizione corrette.

Se alcune stecche sono piegate o rotte, puoi raddrizzarle con le pinze e quindi rinforzarle con una “steccatura”, per la quale userai un pezzo di un appendiabiti di ferro e del robusto nastro adesivo. Le giunture a cerniera delle stecche sono fissate con minuscoli rivetti, che a volte si rompono. Si possnoo riparare con un filo sottile, che avvolgerai intorno alla parte esterna della giuntura (cioè dal lato che è esposto quando la giuntura è piegata) infilandolo diverse volte nei buchi delle due stecche.

A volte può capitare che si incastri la linguetta nel gancio metallico che tiene aperto l’ombrello. Usa la lama di un taglierino per forzare la linguetta a uscire e tornare nella solita posizione. Se la linguetta si è piegata, raddrizzala con le pinze. Lo stesso problema può presentarsi sopra il manico negli ombrelli con pulsantino, provvisti di un fermo che li tiene chiusi. Usa lo stesso sistema per riparare questi fermi.

Se la soluzione non funziona, puoi seguire questa guida per riciclarlo.

Trucchi di Bellezza per l’Estate

Ecco arrivata la tanto attesa estate, amata e cercata tutto l’anno dalla maggior parte di noi (almeno da me si)! Adoro la bella stagione perché mi sento libera di sperimentare gli outfit più disparati e colori accesi e brillanti per il make-up! Voi come gestite il trucco in estate? E i capelli?
È vero che l’abbronzatura vi rende già naturalmente più belle ma è proprio per questo che possiamo valorizzare ancora di più il viso!

Partendo dalla base: in estate odio il fondotinta liquido perchè mi fa sempre l’effetto pelle lucida e poi fa caldissimo! Quindi quest’anno ho optato per un fondotinta minerale di Wjcon! L’ho preso di un tono più scuro del solito proprio in previsione della tintarella e per ora mi trovo benissimo! Non è il massimo della coprenza perché è un fondotinta minerale e quindi in polvere, ma per l’estate lo trovo indicato! Non rinuncio alla cipria : una leggera spolverata fa sì che l’incarnato rimanga opaco nella famosa zona T.

Parlando degli occhi: durante l’anno opto per tonalità matte ma in estate dò via libera a brillantini e toni luccicanti! Concludo il tutto con eye-liner nera e mascara per la sera, mentre di giorno mi limito a un ombretto semplice e mascara per valorizzare le ciglia!

Labbra: come ben sapere adoro rossetti, matite, gloss! In estate adoro questi ultimi e se durante l’anno il più delle volte rimangono inutilizzati nella pochette, in estate li uso spesso soprattutto di giorno, trovo che valorizzino l’ abbronzatura dorata! Di sera invece preferisco il rossetto che a mio avviso rimane sempre più elegante e femminile! Per i colori preferisco il pesca, rosa chiaro ma anche il classico rosso fiamma!

Dunque ragazze il caldo non deve impedirvi di truccarvi!

Nella bella stagione è più divertente giocare con i colori e le sfumature.